Vai a sottomenu e altri contenuti

richiesta autorizzazione apertura sala scommesse

L'autorizzazione, abilita all'esercizio della raccolta di scommesse su competizioni sportive e su eventi non sportivi ovvero alla gestione di sale bingo ovvero, infine, all'installazione di apparecchi da gioco di tipo Videolottery (VLT)

In tutti e tre i casi la competenza al rilascio della licenza è del Questore.

Le relative domande di autorizzazione possono essere presentate direttamente alla Questura o ad un commissariato di Pubblica Sicurezza ovvero allo Sportello Unico per le Attività Produttive del comune territorialmente competente che provvederà a trasmetterla alla Questura.

La domanda di licenza va redatta sull'apposito modulo , diverso a seconda dell'attività ( scommesse, bingo, VLT) che si intende esercitare. Il modulo comprende anche le dichiarazioni sostitutive di certificazioni o di atti di notorietà relativi ai dati del richiedente l'autorizzazione e della ditta/ impresa che intende esercitare l'attività e ai vari presupposti richiesti dalla legge (requisiti personali e tecnici prescritti, concessione governativa, agibilita dei locali, ecc.).

la modulistica è reperibile al sito della Polizia di Stato :https://www.poliziadistato.it/articolo/210


Descrizione:
Ricevitoria del lotto:
Concessione dell'Agenzia delle dogane e dei monopoli.
DL 95/2012; L. n. 1293/1957; L. 528/1982; L. n. 85/1990; DPR 303/1990; DPR 560/1996; DL 138/2002.
L'apertura di una ricevitoria per la raccolta del gioco del Lotto può essere richiesta soltanto da chi è già titolare di una rivendita ordinaria o speciale dei generi di monopolio.
• Punti vendita di giochi numerici a totalizzatore nazionale (superenalotto, vinci per la vita, etc.)
Autorizzazione rilasciata dalla SISAL.
L. n. 1293/1957; L. 528/1982; L. n. 85/1990; DPR 303/1990; DPR 560/1996; DL 138/2002.

Giochi a base sportiva (totocalcio, totogol, etc.)
Concessione dell' Agenzia delle dogane e dei monopoli
DPR 496/1948; DM 179/2003.

Lotterie tradizionali (lotteria Italia, etc.)
Le Lotterie Tradizionali possono essere collegate ad uno o più eventi storici, artistici, culturali o ad altri eventi locali di interesse nazionale, allo scopo di coniugare il momento ludico con la promozione artistica e culturale del nostro Paese.
La vendita dei biglietti è riservata ai punti vendita autorizzati (dal Questore - artt. 86/88 del TULPS), di cui fanno parte le ricevitorie del lotto, i tabaccai, le aree di servizio autostradali, i bar, le edicole ed altre categorie.
(Legge 4 agosto 1955, n. 722; DL 78/2009).

Lotterie istantanee (gratta e vinci etc.)
Dal 1994 sono state istituite Le 'Lotterie Istantanee', con le quali l'Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato ha voluto soddisfare l'esigenza di una modalità di gioco che consente di conoscere 'istantaneamente' il risultato e l'eventuale vincita. Le lotterie ad estrazione istantanea sono gestite, in concessione, da ''Lotterie Nazionali S.r.l.''. La vendita dei biglietti è riservata ai punti vendita autorizzati (dal Questore - artt. 86/88 del TULPS), di cui possono far parte le ricevitorie del lotto, i tabaccai, le aree di servizio autostradali, i bar, le edicole ed altre categorie.
(L. 62/1990; DM 183/1991).

Sala bingo
L'apertura di una sala-bingo può essere effettuata partecipando alle gare comunitarie espletate dall'Amministrazione AAMS.
La gara per l'apertura delle sale-bingo è stata espletata nell'anno 2001. Pertanto, all'attualità, si può diventare operatore attivando il procedimento di trasferimento della titolarità di una concessione già in essere, cioè acquistando una sala-bingo già attiva. La domanda di trasferimento deve essere inoltrata alla Direzione generale dell'Amministrazione dal titolare della concessione.
(L. 133/1999; DM n. 29/2000).

Agenzia di scommesse ippiche
Sono operatori abilitati alla raccolta delle scommesse ippiche in agenzia i concessionari di cui al bando di gara del Ministero delle Finanze istituito con Decreto Ministeriale 24 ottobre 2000, e ai successivi bandi attinenti al Decreto legge del 4 luglio 2006 n. 223 e al Decreto legge del 25 settembre 2008 n. 149.
Concessione dell'agenzia delle dogane e dei monopoli; L.662/1996; DPR 169/1998; DM 24/10/2000; DPR 33/2002; DM 12/05/2006.

Gestione di sale scommesse a totalizzatore o a quota fissa diverse dalle corse dei cavalli.
L. 133/1999; DM 278/1999; DPR 33/2002; DL 138/2002; art. 88 del RD 773/1931; RD 635/1940.
Concessione dell'agenzia delle dogane e dei monopoli
Licenza rilasciata dalla Questura.

Gestione di giochi di abilità a distanza con vincita in denaro.
DPR 33/2002; DL 138/2002; DM 5/2/2010; DM 10/01/2011. Autorizzazione rilasciata dall'agenzia delle dogane e dei monopoli.


Gestione di punti vendita di giochi numerici a totalizzatore nazionale con sola raccolta a distanza.
L.1293/1957; L. 528/1982; L. 85/1990; DPR 303/1990; DPR 560/1996; DPR 33/2002; DL 138/2002; L. 296/2006; DD 45/2011 e 10/10/2011.
Autorizzazione rilasciata dall'agenzia delle dogane e dei monopoli.

Requisiti

La licenza ha durata permanente ed è comunque subordinata alla validità della concessione dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Stato ed all’incarico del concessionario autorizzato, se diverso dal richiedente la licenza.

Costi

€ 60

Normativa

Regio Decreto 06/05/1940, n. 635;

Documenti da presentare

la modulistica è scaricabile, in base all'attività specifica che si intende avviare, dal sito della polizia di Stato: https://www.poliziadistato.it/articolo/210

Termini per la presentazione

60

Incaricato

IL RESPONSABILE DEL SUAP

Tempi interni

30

Tempi esterni

30

Tempi complessivi

60
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto